• Home
  • News
  • "Vivi Internet, Al Sicuro": il progetto e le tappe

"Vivi Internet, Al Sicuro": il progetto e le tappe

"Il progetto"Vivi internet, al sicuro" realizzata da Google in collaborazione con la Polizia Postale, Altroconsumo e l'Accademia Italiana del Codice di Internet, è volta a fornire un contributo alla cultura della protezione dei dati personali in rete e alla tutela della propria sicurezza online. A questo scopo insieme ai nostri partner abbiamo organizzato un roadshow in alcune delle principali città italiane, per incontrare i cittadini nelle piazze e nelle università e per far conoscere e spiegare quelli che sono i migliori strumenti a disposizione per tutelare e gestire la propria privacy e sicurezza in rete, nonché per fornire un momento di dibattito in ambito accademico su quelle che sono alcune delle principali

questioni relative alla protezione dei dati personali in rete.".

Così il Prof. Andrea Stazi, Public Policy Manager di Google, presenta la seconda edizione del progetto “Vivi Internet, Al Sicuro” durante il convegno di apertura tenutosi il 10 ottobre a Roma, al quale hanno partecipato la Vice-Presidente del Garante per la protezione dei dati personali, Dott.ssa Augusta Iannini, il Garante Europeo, Dott. Giovanni Buttarelli, gli Onorevoli Sergio Boccadutri (PD) e Mirella Liuzzi (M5S), il Segretario Generale di Altroconsumo, Luisa Crisgiovanni, ed il Dott. Lamponi per la Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Il progetto “VIVI INTERNET, AL SICURO” – promosso da Google in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’associazione Altroconsumo e l’Accademia Italiana del Codice di Internet (IAIC) – si articola in cinque tappe sull'intero territorio nazionale che vedono il coinvolgimento di alcune tra le principali Università italiane (Università Roma Tre, Università Europea di Roma, Università Bocconi, Università di Cagliari, Università di Napoli “Federico II”, Università di Salerno, Università di Bologna).

Il progetto è volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della privacy e della sicurezza online, affrontando le questioni più rilevanti e analizzando gli strumenti messi a disposizione dall’evoluzione tecnologica, anche alla luce del Regolamento Privacy adottato nel maggio 2016 e che entrerà in vigore nel 2018.

Ogni tappa del progetto all’interno delle Università, dedicata alla disamina di una specifica tematica, si articola in due giorni (lunedì e martedì) di lavori, organizzati dall’Accademia in collaborazione con le Università ospitanti. I lavori si apriranno in ciascuna tappa si aprirà il lunedì pomeriggio (dalle 15 alle 18) con un convegno che vede la partecipazione di relatori istituzionali e accademici, il cui intervento avrà lo scopo di esplorare le questioni più rilevanti concernenti ciascun tema trattato. Nella seconda giornata del martedì sono programmati due workshop, uno la mattina (dalle ore 10 alle 13) ed uno il pomeriggio (dalle ore 14.30 alle ore 17.30), rivolti a studenti, laureati e giovani ricercatori, praticanti avvocati, ma anche a docenti, rappresentanti del mondo delle istituzioni, delle imprese, startupper, etc.

Il Consiglio Nazionale Forense vista la finalità formativa del progetto ha deliberato il 23 settembre di riconoscere agli avvocati 2 crediti per la partecipazione a ciascun evento.

Di seguito le tappe del progetto:

Roma, 10-11 Ottobre: Il nuovo Regolamento sulla protezione dei dati personali e il Privacy Shield UE-USA: nuove regole e sfide per lo sviluppo Milano, 17-18 Ottobre: Il ruolo degli operatori pubblici e privati nella sicurezza di internet Cagliari, 24-25 Ottobre: Le start-up e la protezione dei consumatori in internet Napoli e Salerno, 7 e 8 Novembre: La tutela dei minori nel mondo digitale Bologna, 14-15 Novembre: Economia digitale e commercio elettronico: sicurezza, privacy e fiducia

 Stampa  Email

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione